Blog

Challenger 350

lunedì 29 luglio 2019 Blog

Storia e caratteristiche di questo super midsize jet.


Vuoi conoscere le caratteristiche di vari aerei perché stai valutando l'affitto di un jet privato, magari da noleggiare per le trasferte di lavoro?

Hai aperto il sito giusto: negli scorsi articoli ti abbiamo parlato dei jet Praetor 600Learjet 60; oggi ti parleremo del Challenger 350.

Il Bombardier Challenger 350 è un jet intercontinentale, contraddistinto da prestazioni sbalorditive, da un design sofisticato e dal comfort ai massimi livelli.

Elementi carissimi ai businessman di maggiore successo che scelgono questo efficiente aeromobile, in quanto in grado di arrivare sino agli aeroporti più distanti dal luogo di partenza.

Dopo aver presentato in rapida carrellata la storia e le principali tappe interessanti relative a questo super midsize jet, passeremo all’analisi delle sue caratteristiche tecniche.

Bombardier Challenger 350: un po' di storia

Il Bombardier Challenger 350 è stato lanciato a metà del 2014. E la sua presentazione non è stata un evento qualsiasi.

L’attesa, specie tra gli addetti ai lavori, era alle stelle, visto che questo Super Midsize Jet è il fratello del Challenger 300, business jet impiegato per voli trans continentali, che al momento è il più venduto di tutti i tempi.

L’assemblaggio di questo velivolo viene effettuato presso la rinomata struttura di Bombardier Aviation, situata a Montreal.

La società canadese ha in diverse occasioni comunicato ufficialmente come Bombardier Challenger 350 abbia ottenuto un record storico super sulle vendite: 300 consegne raggiunte nelle medium and large categories.

Ma non è l’unico traguardo tagliato dal costruttore di aeromobili canadesi. Altro ambito riconoscimento, il Bombardier Challenger 350 se lo è aggiudicato per due anni consecutivi come miglior super midsize jet.

Ad averglielo assegnato è stato una rivista statunitense, dedicata alle novità nel campo del lusso: Robb Report.

Se si pensa che sono passati appena 5 anni dal suo debutto, 300 unità costruite rappresentano di sicuro un risultato che depone a favore del costruttore canadese.

I businessman ripongono massima fiducia in questo aeromobile.

Tappa importante per questo velivolo si è registrata nel luglio del 2018, visto che la Transport Canada ha provveduto al rilascio della certificazione di approccio ripido.

L’approvazione era particolarmente importante perché ha aperto a questo super midsize jet di le porte di numerosi aeroporti, alcuni molto trafficati e contraddistinti dalla presenza della pista corta e dall’angolo di approccio ripido pari a 5,5 gradi, come ad esempio il London City Airport (LCY).

Sempre nel 2018, questo business jet ha ottenuto dagli organismi di controllo del settore aeronautico e della sicurezza aerea, come EASA e FAA, il rilascio delle certificazioni necessarie per l’approccio ripido.
 

Bombardier Challenger 350: caratteristiche 

Quello che accomuna il Bombardier Challenger 350 con la versione precedente è la cabina, decisamente spaziosa: 8,19 metri di lunghezza e 2,19 metri di larghezza.

challenger 350 noleggio aereo privato

Proprio quel che ci vuole per consentire al passeggero di stare comodamente in piedi.

Sono ben 9 i posti a sedere.

Le capacità da bagaglio della cabina si rivelano eccellenti, come dimostrano i 3 metri cubi di capienza della stiva, gli 8 posti per valigie ed i 6 posti per borse da lavoro.

Tutti valori che fanno di questo velivolo la soluzione ideale per lavorare comodamente in movimento, come si addice ad ogni businessman, o per organizzare un trasferimento per motivi professionali... Ma anche per godersi il giusto riposo prima di affrontare gli impegni aziendali.

Ciò è possibile grazie alla presenza di un comodissimo divano letto all’interno della cabina.

L’ambiente di lavoro risulta di fatto gradevole ed il livello complessivo del comfort si conferma elevatissimo.

l merito è tutto da assegnare al design sofisticato, perfettamente in grado di massimizzare la luce naturale.

Se rapportata a quella di un altro business jet del calibro del Dassault Falcon 900 o del Cessna 750 Citation X, jet a medio lungo viaggio, la cabina del velivolo canadese si lascia ampiamente preferire.

Challenger 350 - Avionica

In termini di avionica, il Challenger 350 è - fra tutti gli aeromobili costruiti da Bombadier Aerospace - quello che presenta una marcia in più. La costruzione delle apparecchiature elettroniche su questo velivolo è davvero all’avanguardia.

Una menzione speciale la meritano ad esempio gli innovativi sistemi di rivelazione meteorologica che hanno il pregio di evitare di imbattersi nelle improvvise turbolenze.

Il vantaggio? In volo, i passeggeri possono beneficiare del comfort più totale, mentre per il pilota si riducono decisamente i carichi di lavoro.

Insomma, con un sistema di avionica come questo, l’affidabilità del Bombardier Challenger 350 è davvero ai massimi livelli.

Autonomia del Challenger 350

In termini di autonomia, con 7 ore e 45 minuti, il Bombardier Challenger 350 è un passo in avanti rispetto al modello precedente.

D’altronde, occorre anche dire che quest’ultimo venne presentato il 13 luglio del 1999 in occasione del Salone Internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Parigi – Le Bourget.

Di conseguenza è scontato evidenziare come, in 15 anni, i passi in avanti effettuati nel campo delle prestazioni dei motori non potevano sottrarsi dall’avere una certa incidenza.

Numeri alla mano: 5926 km / 3200 nm contro 5676 km / 3065 nm.

Velocità e tecnologia del Challenger 350

Giudizio estremamente positivo anche per la velocità di crociera che ai massimi livelli arriva sino a 869 chilometri orari.

La tecnologia è di certo il fiore all’occhiello dell’aeromobile canadese. A bordo c’è davvero di tutto, dal wi-fi alle prese elettriche universali presenti su ogni sedile.

Insomma, gli elementi fondamentali per l’utilizzo ottimale di smartphone, tablet e notebook.

Sono inoltre presenti comandi cabina touchscreen e schermo HD, per godersi appieno un film o riprese di lavoro.

E in futuro?

Il costruttore ha in diverse occasione anticipato che verranno apportati svariati miglioramenti all’aeromobile.

Obiettivo? Quello di consolidare la leadership di Bombardier Challenger 350 all’interno del super mid-size segment del mercato dei business jet.

Ci si aspettano miglioramenti relativi ai comparti HUD (Head-up Display) ed un sistema di visione avanzato, noto come EVS (Enhanced Vision System).

Due optional inediti, meritevoli di attenzione.

Al momento, sono in studio sistemi innovativi in grado di minimizzare ulteriormente i livelli di inquinamento sonoro e il comfort della cabina.

Anche in termini di autonomia, sono previste delle migliorie: lo scopo primario della corazzata canadese è quello di far volare il velivolo per ulteriori 1.500 miglia.

Conclusioni

Con il Bombardier Challenger 350 la corazzata canadese, leader nel mercato aeronautico in quanto quarta società al mondo in materia di produzione di velivoli commerciali, ha migliorato un aereo di successo.

Risultato? Un business jet all’avanguardia, molto caro tra gli uomini d’affari, abituati a spostarsi principalmente per motivi di lavoro da una nazione all’altra.

Il servizio offerto è davvero eccellente.

Cabina spaziosa, design sofisticato, tecnologi rivoluzionaria, autonomia straordinaria prestazioni su pista a dir poco sbalorditive e velocità supersonica sono nel complesso i principali punti di forza del Bombardier Challenger 350.

I businessman noleggiano questo aeromobile per i viaggi di lavoro perché costituisce il perfetto connubio tra comfort ai massimi livelli e velocità da urlo.

Fattori fondamentali per programmare al meglio impegni e scadenze quando si è all’estero.

Cosa aspetti? Prenota subito il tuo volo su fastprivatejet.com!

Richiedi una quotazione personalizzata

Preventivo gratuito
Preventivo gratuito