Blog

La Cote d’Azur, tra incanto e magia: alla scoperta di Saint Tropez

martedì 7 luglio 2020 Blog

Fast Private Jet garantisce eccellenza e dedizione introducendo la lingua francese sul proprio sito web.

L’estate è arrivata e nonostante il periodo difficile non mancano le persone che desiderano svagarsi e lasciarsi tutto alle spalle dopo un anno di duro lavoro. Le mete più ricercate sono sempre quelle all’insegna del lusso e divertimento, e chiaramente non potevano mancare all’appello le magiche sponde della riviera francese. Era il 1956 quando Saint-Tropez, un pittoresco villaggio di pescatori e marinai, dalle case color pastello affacciate sul Vieux Port, diventò la destinazione più glamour della Costa Azzurra, grazie a Brigitte Bardot che, innamorata di questo paesino addormentato, ne creò in fretta il mito. Tra le località più rinomate della Costa Azzurra, Saint Tropez è certamente sinonimo di mondanità, lusso e spiagge meravigliose. In estate, questa piccola città nel sud della Francia è molto richiesta da turisti e protagonisti del jet set internazionale attirati da raffinate boutique, dai locali notturni esclusivi, ma anche dall'atmosfera caratteristica e dai suggestivi paesaggi.

Saint Tropez è senza dubbio la meta più adatta per chi cerca la vita mondana e offre la possibilità di incontrare star del cinema, calciatori e VIP di fama internazionale.

Ma Saint Tropez non è solo sinonimo di divertimento ed eccessi. Il momento ideale per visitare Saint-Tropez in tutta la sua bellezza, contemplandone il silenzio, al riparo dalla moltitudine di turisti, è certamente verso la fine di agosto, ma anche a settembre e nel primo periodo autunnale, quando la luce della Cote d’Azur, che ha incantato tanti pittori, illumina le facciate delle case che guardano il Vieux Port.

È il luogo giusto per chi desidera rilassarsi di prima mattina con una passeggiata lungo il porto, circondato da locali storici come il Senequier, aperto dal 1887 e tanto amato dalla scrittrice Colette, o per chi ama perdersi nel labirinto di stradine della città vecchia, tra piazzette idilliache, fiori e gallerie d’arte fino a raggiungere il cuore di Place des Lices, dove si gioca a pétanque sotto i platani e dove il martedì e il sabato si tiene l’imperdibile mercato con i prodotti tipici della gastronomia provenzale. Salendo alla cittadella del XVII secolo si può godere del panorama mozzafiato sul golfo e sui tetti rossi. Poco distante è possibile visitare il suggestivo cimitero marino, e poi ci sono le spiagge, il cuore pulsante di Saint Tropez. La più autentica è La Ponche, una perla nascosta tra le case nel cuore della città vecchia. Per chi ama la natura è possibile anche percorrere il Sentier du littoral che dalla Tour du Portalet conduce alla mitica spiaggia di Pampelonne, con la sabbia finissima e il mare dai colori caraibici, passando per la baia di Canebiers e Madrague, la celebre villa di Brigitte Bardot, che quando scomparve diventò un museo-memoriale per finanziare la sua fondazione per la difesa degli animali.

Altra attività allettante che Saint Tropez offre ai propri visitatori è lo shopping. Molte le boutique e i negozi che offrono prodotti imperdibili per un outfit da riviera, compresi i mitici sandali piatti ultra chic in pieno stile Cote d’Azur.

Tuttavia Saint-Tropez resta un villaggio-gioiello, fiero del suo passato e della propria identità, che ci tiene a mantenere le tradizioni e a valorizzare l’arte e la cultura. Non mancano infatti i musei. Tra questi, imperdibile, è il Museo dell’Annonciade, un’oasi d’arte e tranquillità, una cappella del Cinquecento diventata museo nel 1950 che ospita, tra le altre, opere di Henri Matisse e Paul Signac.

Tanti sono anche gli appuntamenti e gli eventi che vengono organizzati in questa area a sud della Francia. Per esempio c’è un momento in cui la “vecchia” Saint-Tropez di pescatori e marinai ritrova le sue origini, quando, a fine estate, viene organizzata una delle regate più belle del mondo, e migliaia di vele colorano il magnifico golfo. Les voiles de Saint-Tropez coinvolge infatti oltre 300 barche, moderne e d’epoca.

Ricercatezza ed eleganza sono le parole chiave che contraddistinguono questo luogo. Ma Saint Tropez è solo una delle prestigiose mete che ogni anno vengono popolate da turisti provenienti da tutto il mondo. La Costa Azzurra, infatti, accoglie rinomate città come Cannes, Nizza, Menton e Antibes. L’emergenza sanitaria per il covid-19 ha portato ad evitare i transiti negli aeroporti, le file per gli imbarchi e gli spazi ristretti a bordo degli aerei, portando sempre più turisti ad optare per l’aviazione con jet privato al fine di poter godere di un viaggio in totale relax raggiungendo queste mete dal fascino intramontabile. Ogni anno si respira grande entusiasmo da parte degli utenti che desiderano prenotare una vacanza esclusiva o anche solo un weekend rilassante presso queste baie dall’atmosfera unica ed indimenticabile. Tutte queste località balneari sono facilmente raggiungibili in jet privato e per questo motivo Fast Private Jet, che da anni accoglie l’amore per la Costa Azzurra, decide di aprire totalmente le proprie porte a questo territorio garantendo un servizio completo a 360 gradi. Da oggi, infatti, l’accesso al sito web di Fast Private Jet è convertibile anche in lingua francese, oltre che nell’inglese internazionale e in lingua madre italiana. Eccellenza ed estrema dedizione sono alla base dell’operatività dell’azienda e ancora una volta Fast Private Jet ha voluto assicurare ai propri clienti velocità nella navigazione sul sito web, facilitandoli anche in questa fase per poter garantire loro il massimo comfort.

Dal 1° luglio la Costa Azzurra sarà accessibile anche a tutti i cittadini provenienti da territori fuori dell’Unione Europea, e anche in questa occasione Fast Private Jet sarà pronta ad accogliere i propri clienti soddisfacendoli al meglio.

Richiedi una quotazione personalizzata

Preventivo gratuito
Preventivo gratuito