I colori di Tel Aviv

Holidays

Un viaggio alla scoperta della città più vivace di Israele, fra spiagge di seta, mercati di spezie, quartieri bohémien e gli imponenti edifici bauhaus degli anni ’30
By Sara Chiarelli
FPJ Communication & PR Manager

Quale meta migliore di una località dalla temperatura mite per soggiornare durante le vacanze natalizie?
Tel Aviv di certo rappresenta un luogo insolito ma decisamente all’avanguardia ed estremamente affascinante e divertente per coloro che sono soliti trascorrere il Natale ricercando mete al di fuori dei classici luoghi turistici. Israele, un Paese affascinante, eclettico, complicato ed indubbiamente bellissimo che accoglie questa città dalle mille facce. Ricca di luoghi inaspettati e dove incredibilmente la movida è al pari di quella presente in una qualsiasi capitale occidentale.

D'altra parte l'età media a Tel Aviv è di 34 anni e, nonostante sia al centro di un paese dove l'intreccio di religioni si percepisce in ogni angolo, è senza dubbio una delle mete più gettonate e desiderabili per chi cerca temperature miti, divertimento e un fervore culturale senza eguali.

Tel Aviv è da girare a piedi, perdendosi nei suoi vicoli o costeggiando il mare, tra costruzioni futuristiche e scorci che sembrano rimasti negli anni Sessanta, passando da quello che potrebbe essere un quartiere hipster di New York ai mercati caleidoscopici in grado di proiettare virtualmente i suoi visitatori in un suk arabo.
Una città dalle infinite sfumature, una tavolozza di colori decisi, un caleidoscopio di contrasti tra i toni caldi e freddi che virano dal chiaro della pietra, ai verdi smeraldini e al blu acceso del mare. Bagnata dalle acque salate del Mediterraneo e da quelle del Golfo di Aqaba, questa città d’Israele, che per quanto brilla nell’oscurità del deserto pare essere una matassa di luci, una perla fiorita su pietra arida, è conosciuta anche come la “Terra di Giacobbe”, sbocciata fra deserti e laghi bianchi, crateri e villaggi millenari divenuti città.

Nonostante le origini di Tel Aviv risalgano solo a 100 anni fa, tempi piuttosto recenti per una città, racchiude fra le sue vie e le sue ampie spiagge una moltitudine di leggende e racconti.
A dispetto di ciò che la maggioranza pensa, Tel Aviv è oggi nota come città festosa e vibrante, un hub creativo e tecnologico, spesso definita anche “Silicon Wadi”, per affinità con la più nota “Silicon Valley” americana, luogo che accoglie i più grandi talenti della tecnologia e che dà vita alle più celebri startup al mondo. Città moderna, aperta e tollerante, ricca di mercati, spazi all’aperto in cui godersi il sole tutto l’anno e locali e club alla moda.

Ecco alcuni dei luoghi più interessanti per vivere un po’ della sua magia:

JAFFA


La visita alla scoperta di Tel Aviv può iniziare da Jaffa, antico porto commerciale della città e luogo dove attraccavano le navi cariche del cedro proveniente dalle foreste del Libano, utilizzato per costruire il Primo Tempio di Gerusalemme, il Tempio di Salomone; oggi costituisce la parte più antica della città ed anche la più ricca di influenze arabe.

Dal porto si sale nella città vecchia attraverso una scala in pietra fino ad una piazza con la Fontana dello Zodiaco. Salendo ancora ci si ritrova su una terrazza panoramica da cui si domina l'intera baia. Una volta giunti qui, dando le spalle al panorama, si può ammirare il Ponte dei Desideri.

Leggenda narra che se si sale sul ponte e si appoggiano le mani sul proprio segno zodiacale, esprimendo un desiderio guardando il mare, questo si avveri.
Questa parte della città è oggi centro di artisti ed artigiani, un filare di negozi di antiquari e librai, gallerie d’arte e caffè dove lasciarsi ispirare o dove fermarsi per una sosta golosa, prima di riprendere il cammino.

Partendo dalla celebre Torre dell’Orologio e gironzolando per le vie acciottolate della Città Vecchia è facile respirare l’atmosfera di questa parte antica e intrisa di leggende. Vera e propria istituzione del quartiere è il Flea Market, un’adorabile gomitolo di bancarelle dell’usato. Sarà bellissimo lasciarsi inebriare dalle note profumate della piccola profumeria Zielinski & Rozen, dove poter acquistare saponi naturali ed essenze personalizzate, per poi raggiungere il civico 7 di Bet Eshel Street, dove è situata la Uma Gallery, una boutique ariosa e coloratissima piena di gioielli in pietre colorate, stampe ed oggetti etnici di cui è difficile non innamorarsi. Altra bellezza iconica a cui far visita è la casa-museo dell’artista Ilana Goor e la casa di moda Maskit Fashion House. Una volta giunti in questa zona è d’obbligo poi fare tappa presso la Chiesa di San Pietro, una delle poche chiese cattoliche presenti in tutto il paese. Poco distanti imperdibili sono anche la scultura contemporanea Floating Orange Tree dell’artista Ran Morin e l’ Arco di Ramses Nei dintorni si può fare una sosta per rifocillarsi presso Kandinof, luogo super cool dove volendo ci si può anche fare un tatuaggio. Passeggiando poi sotto l'arco e percorrendo la strada in pietra che riconduce al porto, si può godere di una rilassante e romantica passeggiata sul lungomare.

 

CARMEL MARKET

Altra attrazione davvero suggestiva è quella rappresentata dal mercato all’aperto più grande di Tel Aviv, luogo adatto per entrare nella vita quotidiana dei suoi abitanti: il Mercato Carmel, un suk (shuk) brulicante e coloratissimo, con chioschi da ogni lato che abbondano di angurie e melograni, ciambelle e cetrioli, noci, avocado e dolciumi, pane fragrante e scorte di zaatar, carne, pesce e piatti già pronti della migliore cucina locale, serviti da chiassosi e sorridenti ambulanti del posto.

 

Aperto tutti i giorni tranne la domenica, è una tappa obbligatoria per scoprire un lato imprescindibile della città e della sua vita.

 

Nonostante sia prevalentemente dedicato all'ortofrutta, ci sono bancarelle di abbigliamento, accessori, oggettistica e meravigliosi fiori freschi.
Se si desidera gustare i piatti più deliziosi della cucina tradizionale questa costellazione di sapori rappresenta certamente l'esperienza perfetta. È il posto giusto dove assaggiare il succo di melograno, la bevanda più diffusa in città insieme al té alla menta.

 

Si può approfittare di questa tappa per assaporare anche varie pietanze tipiche dello street food, tra cui alcuni dolci tradizionali come i rugelach, mini cornetti ripieni di marmellata o cioccolata, e i rotolini di pasta kataifi con granella di pistacchio.
Questo mercato è anche il posto ideale per assaggiare i falafel su pita con salsa piccante o il borek, uno sformato di formaggio, patate e spinaci servito caldo direttamente dal forno.

 

Per coloro che anche in vacanza non rinunciano mai ai piaceri della cucina, ed anzi, incuriositi dalle tradizioni culinarie locali bramano testare i migliori ristoranti, devono assolutamente degustare le pietanze offerte da Ali Caravan, nel cuore di Jaffa, celebre per servire indubbiamente uno dei migliori hummus della città. Dagli interni essenziali e spartani, questo ristorante offre solo 3 tipi di hummus accompagnati dalla classica pita e da cipolle crude da usare come cucchiaio.

Altro locale, di tutt’altro design e dallo stile hipster, è YOM TOV 30. Nei pressi di Carmel Market, è perfetto per una colazione gustosa, una pausa caffè sfiziosa o un pranzo leggero a base di insalate e sandwich. Carini i tavolini all’aperto, ma è all’interno che il locale dà il meglio di sé.

 

Chiosco all’aperto nel centro della città, dove poter assaporare in tutti i suoi sapori un tipico kebab è Hakosem. Questo locale offre anche un eccezionale hummus di ceci e i tipici falafel. Assolutamente da provare!
Vera e propria istituzione a Tel Aviv è Dr. Shakshuka. La shakshuka, infatti, è un piatto tipico a base di uova e pomodoro, solitamente servita direttamente in un tegame. In questo caso molto suggestivo è anche il locale, di epoca ottomana e colmo al suo interno di ninnoli ed anticaglie. Abufalia, a Jaffa, è la panetteria più famosa di tutta Tel Aviv, e si narra che il suo ristorante annesso dall'altro lato della strada sia il locale ad offrire il miglior hummus di Israele.

In realtà più che una panetteria è un paradiso per gli occhi, ed infatti, una volta giunti difronte al suo banco si può contemplare ogni tipo di prodotto da forno, sia dolce che salato, in produzione costante per soddisfare la coda sempre presente in strada davanti al suo bancone. Tutto davvero eccezionale. Unico consiglio: arrivare affamati.

 

L’ART MUSEUM E I QUARTIERI DI NEVE TZEDEK E FLORENTIN


Poco distante si erge l’interessante quartiere di Yemenita, che vale la pena essere visitato o, per gli appassionati di arte moderna e contemporanea, più a nord, non può mancare una tappa presso il Tel Aviv Museum of Art. Istituito nel 1932 e oggi una delle Istituzioni culturali e antiche più importanti del Paese, questo museo è una tappa fondamentale. La sede del museo, divisa in 3 dipartimenti, ospita non solo opere pittoriche dal XX secolo ai giorni nostri, e di autori celebri come Van Gogh, Kandinsky e Chagall, ma dedica parte delle sue sale anche ad altre discipline, tra le quali la fotografia, il design e l’architettura.

 

Altra perla imperdibile della città è la “White City”, ossia il famoso quartiere ricco di edifici realizzati in stile Bahuaus tipico degli anni ‘30. A Tel Aviv si contano oltre 4,000 case Bahuaus, costruite tra gli anni ’20 e ’40 ed il Bahuaus Centre ne illustra la storia e le caratteristiche.

 

In perfetta combinazione con la passione per l’arte e l’architettura è certamente d’ispirazione il quartiere trendy di Neve Tzedek, dove poter trascorrere un po’ di tempo tra le sue stradine colorate ed ultra chic. Qui, tra gallerie d’arte, piccole ma raffinate boutique, negozi alla moda, ristoranti all’aperto e gelaterie, i giovani di Tel Aviv sono soliti fare shopping e a dividere un brunch con gli amici. L’atmosfera rilassata e bohémien di questa parte antica della città, a due passi da Jaffa, è davvero sorprendente.

 

Il quartiere Neve Tzedek, conosciuto anche come quartiere francese perché al suo centro c’è, appunto, il Centro Francese, è costellato di negozi bellissimi e ricercati ed è attorniato da un'infilata di localini e baretti con tavoli di ferro battuto in giardino davvero incantevoli. Gli amanti dei romantici vicoli parigini o dei moderni quartieri hipster di New York non possono che apprezzare.
Altro quartiere ricco di spunti per gli appassionati di moda, stile ed ultime tendenze è Florentin.

 

Incastonati tra il centro città e Jaffa, questi quartieri giovani e alla moda sono pieni di negozietti e locali dove fermarsi a sorseggiare un caffè e fare merenda con uno dei dolci al miele locali. Una volta giunti in quest’area della città, meritano anche una tappa il Mercato delle spezie Levinsky e l’antica stazione ferroviaria, oggi trasformata in un piccolo centro commerciale all’aperto.

 

Per gli amanti della natura, invece, è possibile godere di una sosta di pace e relax, concedendosi una passeggiata nel verde all’Hayarkon Park, una sorta di “Central Park” nel cuore di Tel Aviv.

LA BAIA


La parte forse più bella, divertente e suggestiva della città, però, è quella che si affaccia sul mare. Raggiungendo la terrazza panoramica dell’Hotel Carlton si può godere della vista più emozionante su alcune delle spiagge più belle e sull’orizzonte lontano a contrasto con i colori vibranti del mare che bagna la città.

Se ci si trova in questo luogo esclusivo è possibile ammirare le spiagge dorate di Tel Aviv Marina e, durante le giornate più assolate e terse, arrivare a scorgere la bianca città di Haifa in lontananza.
Durante il periodo estivo, poi, è d’obbligo godersi una passeggiata lungo i 14 km di spiaggia che costeggiano tutta la città.

Questa parte della città è nota per le sue ampie spiagge, da vivere in ogni stagione e ad ogni ora del giorno. Per concludere questa giornata al meglio, è consigliato aspettare il tramonto in spiaggia per poter godere di un panorama mozzafiato e certamente indimenticabile. La vista che si ha in questo momento della giornata ripaga di certo l’attesa: i colori sgargianti di un cielo porpora che pian piano si spengono nell’azzurro del mare regalano un’atmosfera da sogno a tutti coloro che possono godere di questo spettacolo della natura.


 

Per concludere in bellezza ci si può regalare anche un momento romantico degustando piatti tipici della cucina israeliana nella sua forma migliore, a meno di sei metri dal mare, prenotando un tavolo sulla terrazza del Manta Ray Restaurant. Affacciato sulla spiaggia di Alma, ha un'offerta di piatti tradizionali e prelibati completa di tutti i sapori del territorio che vale di certo la pena conoscere.

BOULEVARD ROTHSCHILD


Una delle cose per le quali Tel Aviv è famosa è la sua vita notturna. Locali alla moda e club in città non mancano, soprattutto una volta arrivati su Rothschild Boulevard. Disco-pub, bar e club di tendenza si susseguono uno dopo l’altro.

 
Ma questo elegante viale alberato che attraversa la città, non si riduce solo ai locali per la nightlife e la movida notturna. Percorrerlo tutto a piedi, tra i profumi degli alberi in fiore, da Piazza Rabin fino al quartiere di Neve Tzedek, infatti, è davvero distensivo e rappresenta il modo migliore per ammirare i numerosi edifici storici Bauhaus che vi si affacciano.
 

JAFFA HOTEL

Per poter soggiornare al meglio in questa città incantata, il luogo più indicato è certamente il Jaffa Hotel di Tel Aviv, un nuovo Luxury Collection Hotel del celebre gruppo Marriott. Struttura a 5 stelle situata all'interno di un complesso ottocentesco restaurato, che un tempo ospitava l'ospedale francese di Jaffa, questo hotel è situato in una posizione centrale e strategica, a pochi passi dal mare e dallo storico porto di Jaffa. Poco distanti si trovano anche attrazioni come il mercato delle pulci Shuk Hapishpeshim, il Museo delle Antichità e le numerose boutique locali. Questo hotel rappresenta la base perfetta per esplorare l'antica città portuale e scoprire la cultura locale, godersi le delizie epicuree realizzate da chef premiati, rilassarsi in un contesto di lusso personalizzato pernottando in una delle 120 squisite suites presenti in struttura ed arredate dal designer John Pawson, ed infine lasciarsi coccolare dal L.RAPHAEL Spa.

 

Un viaggio a Tel Aviv lascia nell’animo di chi lo vive uno spirito nuovo e rigenerato. Incantevole città dalle mille sfumature che stimola l’immaginazione dei suoi visitatori. Con i suoi profumi dalle note orientali, i colori dei suoi mercati, lo sbrillucichio delle onde scaldate dal sole e musa ispiratrice di itinerari onirici.

Tel Aviv, una città unica al mondo dove lo stile di vita contemporaneo e moderno incontra centinaia di anni di storia.

 

Richiedi una quotazione personalizzata

Preventivo gratuito
Preventivo gratuito